.st0{fill:#FFFFFF;}

Uscire dalla scuola di counseling e pensare di trovare subito clienti 

 Luglio 24, 2020

Scritto da  Marco Munich

Mi capita di vedere spesso persone che, una volta uscite dalla scuola di coaching o di counseling, sono convinte di andare già bene e di poter iniziare a lavorare.

Questo entusiasmo di voler aiutare le persone è giustissimo, però io ci vedo anche quella narrativa del tipo

Io ho studiato, conosco il tema, quindi basta

In questa narrativa è comune il pensiero per cui i risultati ottenuti saranno uguali a quanto uno sa risolvere un problema. Questo può anche essere vero, però funziona solo nel caso in cui tu non conosci bene un argomento, perché chiaramente non saper risolvere i problemi dei clienti può crearti difficoltà.

L’esperienza per migliorarti

La controparte di tutto questo però comprende delle azioni. In altre parole, se uscire dalla scuola di counseling è lo step 1, lo step 2 è capire come costruire un’attività e vivere di questo lavoro, che è una cosa completamente diversa.

Tante scuole di counseling parlano anche di marketing e di come presentarsi al pubblico, ma io preferisco darti questo messaggio:

Devi fare esperienza.

Chiunque può darti dei consigli su cosa è giusto fare, ma la cosa che conta di più è che devi uscire fuori ed eventualmente anche compiere degli sbagli. Devi capire cosa stai comunicando anche a livello energetico perché, così facendo, tu riesci

  • A migliorarti
  • Ad allinearti a ciò che sei veramente
  • Ad imparare quale spazio mantenere

La costruzione della tua identità

A questo proposito, lo spazio dell’aiuto è personale, ma non basta sapere aiutare le persone, bisogna anche sapere comunicare un messaggio. Questo chiaramente deve essere parte di te e avere la tua voce ma, al tempo stesso, anche utilizzare le parole che usano i tuoi clienti.

Arrivare a questo non è una passeggiata, perché bisogna studiarsi e capire soprattutto cosa ci guida nella nostra attività. Dopodiché si può cominciare scalino dopo scalino a costruire la nostra identità, o il nostro brand, come dicono nel marketing.

Questo è per il 20% costruito dalle metodologie, e per l’80% dall’esperienza che devi vivere. Per questo motivo ho creato un percorso per la creazione di un messaggio autentico che non ti dà conoscenze ma strumenti, e che contemporaneamente è flessibile, cioè si adatta a quello che già sei.

Creazione Messaggio Autentico - Marco Munich Consulente Marketing per Coach, Operatori Olistici e Terapeuti
Per informazioni sul percorso, clicca nell’immagine

Voglio sottolineare infatti che tu hai già delle qualità che possono essere la tua “firma energetica”, ma ovviamente c’è un lavoro da fare per capire quali parole utilizzano gli altri.

In conclusione:

Attraverso questo percorso lavoreremo in questa direzione e inoltre parleremo di come svolgere l’attività senza un sito web.

Penso infatti che sia necessario uscire dalla dinamica della costruzione di qualcosa prima di partire. Quello che ti consiglio invece è di cominciare a parlare di ciò che ti piace; dopo un anno o due fare un sito web sarà un qualcosa che verrà da sé.

In altre parole, non è la strategia quella che ti porta alla vendita.

Spero di esserti stato utile, ovviamente se l’argomento ti interessa o hai dei dubbi puoi sempre contattarmi, sarò felice di risponderti.

A presto!

Facebook Comments

Marco Munich


In un mondo in cui il "vendere" arriva prima dell'aiutare, è diventato difficile per chi, come te, si dedica agli altri per vocazione... Marco Munich è un consulente marketing che, attraverso un marketing etico ed estremamente personalizzato, aiuta Life Coach, Counselor e Professionisti dell’olistico a creare contenuti intuitivi, che arrivano al cuore delle persone, raggiungendole nel loro spazio.

>