.st0{fill:#FFFFFF;}

Il “Piano B” per quando non possiamo aiutarli 

 Agosto 27, 2020

Scritto da  Marco Munich

Quando le persone si rivolgono a noi, non sempre ci troviamo nella situazione (anche emotivamente) di aiutarle.

Questo capita magari perché in quel momento non stiamo lavorando, oppure semplicemente perché non è la giornata giusta.

Tutto questo è normale, perché siamo umani. Cosa possiamo fare?

Gli “aiutini”

Quando capita a me di non sentire la voglia di aiutare, di solito metto in atto quelli che io chiamo gli “aiutini”. Se svolgi la tua attività da tempo e sei solito pubblicare molti contenuti, sei avvantaggiato, perché il cliente arriva da te e ha già visto chi sei e cosa fai. Ti ha già visto nel tuo “momento migliore”, insomma.

Se invece sei agli inizi o non hai molti contenuti a cui attingere, i cosiddetti “aiutini” possono essere in questo caso molto utili. Questi possono essere delle guide, delle video lezioni o degli audio fatti in modo che aiutino molto le persone.

Gli “aiutini” inoltre devono dare al cliente molto di più di quello che dà di solito quello che tu offri gratuitamente.

Questo piano B ci può essere molto utile nel caso in cui noi sentiamo che non stiamo dando al cliente ciò di cui ha bisogno li sul momento. Basta infatti rimandarlo a uno di questi “aiutini”, con la promessa poi di discutere meglio del loro problema in un secondo momento.

La situazione tipo in cui accade questo sono le fiere e i convegni, dove infatti tu hai l’opportunità di incontrare diversi potenziali clienti, ma magari non hai il tempo materiale o la possibilità di ascoltare quello che hanno da dirti perché c’è molta gente e la tua attenzione non è al massimo (per esempio, durante le fiere di settore “impazzisco”, da buon introverso).

In questo caso dare al cliente una guida è perfetto, perché così, se sarà interessato, potrà poi contattarti in privato per discutere meglio del suo problema. Si tratta quindi di delegare momentaneamente il nostro aiuto ad un oggetto esterno.

In conclusione:

Questo è un lavoro che ha a che fare con le emozioni e con il sentire, perciò può capitare un giorno in cui tu non sia al massimo della tua capacità di ascoltare o sia “non disponibile” per motivi logistici. In questi casi è sempre utile avere in mano una guida o una mini lezione da proporre.

Non deve essere necessariamente del materiale online accessibile a tutti, anzi. Se si tratta di qualcosa che dai solo in queste occasioni, è perfetto.

Spero che questo breve articolo ti sia stato utile, nel caso tu voglia approfondire l’argomento puoi contattarmi e sarò delice di rispondere ai tuoi dubbi.

Un abbraccio, a presto!

Creazione Messaggio Autentico - Percorso Online per comunicare in modo autentico
Facebook Comments

Marco Munich


In un mondo in cui il "vendere" arriva prima dell'aiutare, è diventato difficile per chi, come te, si dedica agli altri per vocazione... Marco Munich è un consulente marketing che, attraverso un marketing etico ed estremamente personalizzato, aiuta Life Coach, Counselor e Professionisti dell’olistico a creare contenuti intuitivi, che arrivano al cuore delle persone, raggiungendole nel loro spazio.

>