fbpx

MARCO MUNICH

Marketing per Life Coach e Counselor

Sei un Coach?
Stai cercando una nicchia? Smetti ora.

GUADAGNI 

MENO DI 5000€ AL MESE?


QUESTO È PER TE.

Se guadagni meno di 5000 euro al mese e stai cercando la tua nicchia nel Coaching, smetti ora.

IL MITO DELLA NICCHIA

Quando ho iniziato a studiare il marketing e ho iniziato a frequentare corsi e parlare con i miei clienti, chiunque aveva in mente la parola “nicchia”

“Devi trovare la nicchia”
“La nicchia è fondamentale”
“Non puoi rivolgerti a tutti”

Una nicchia è semplicemente una soluzione ad un problema specifico. fine.

La logica della cosa è che se tu riesci ad essere il più specifico possibile, mirando ad un solo target demografico (tipo i ragazzi che sono stati lasciati, dai 18 ai 29 anni e che vivono con i genitori) sarai più in grado di creare un marketing mirato.


Perciò per molti mesi, mi sono fissato con il trovare la mia nicchia, ho cercato di capire chi fosse il mio cliente ideale e questo mi ha fatto letteralmente impazzire perchè non volevo sbagliare.


La mia paura era fondata, stavo iniziando da poco perciò non sapevo praticamente niente dei miei clienti ideali.


Cercare la nicchia, in quello specifico momento, sarebbe stato come cercare l’ago nel pagliaio.

PERCHÈ NON HAI BISOGNO DI SCEGLIERE UNA NICCHIA

Questa è la verità: i migliori coach e blogger sono partiti senza scegliere la loro nicchia (anche se dicono che l’hanno fatto).


Questo perché le nicchie si SCOPRONO CON IL TEMPO.

Lo stesso vale per la passione e per la motivazione. Entrambe sono cose che coltivi e che “osservi crescere” non vengono “trovate”.

 

L’unico modo per “unire i puntini” è guardarsi indietro.

Non sto dicendo che devi essere “tutto per tutti” infatti è pieno di business che cercano “il trucco” che faccia funzionare questa “strategia”.



 

Ecco 11 modi per essere una voce fuori dal coro senza entrare per forza, dentro una nicchia.

  1. Racconta la tua storia.
    Questa è una della “tattiche” migliori. Puoi raccontare la storia in modo avvincente. Attirerai, in questo modo, persone il cui cammino, risuona con il tuo (o quello della storia che racconti) Se hai intenzione di utilizzare questo metodo, assicurati di capire bene come si racconta una storia, clicca qui.
     
  2. Fai solo ciò che ti ispira.
    È sicuramente importante, ma lo è molto di più quando inizi. Solitamente si parte da un contesto di scarsità.

    Scriveremo e parleremo con chiunque possa darci attenzione. Appena avrai compreso cosa ti guida e “da cosa sei attratto” inizierai a sviluppare automaticamente una sorta di “riflesso condizionato” che ti porterà esattamente dove ti senti più ispirato.

    Non c’è niente di peggio di diventare esperto di qualcosa su cui hai molti dubbi e polemiche a riguardo.

  3. Osserva quello che accade.
    Se sei costantemente “dentro la tua zona” ti senti sicuramente entusiasta e pieno/a di energia! Raccoglierai sempre più informazioni su quello che piace e non piace alle persone. Inizierai a notare anche a quale tipo di persona piace quello che fai.

    Non hai bisogno di avere tutto in testa prima (non credo nemmeno sia possibile, in realtà, secondo me...)

    Devi semplicemente restare connesso a questa costante curiosità per la scoperta di qualcosa di nuovo che stai vivendo e continuare ad aggiustare pian piano, il tiro.

    Chiunque abbia lavorato nel perfezionamento del mindset è d’accordo: “cavalca l’onda” “resta sul pezzo”.

  4. Conosciti.
    Un’altro aspetto importante che vale sia per gli esperti, che per chi inizia: non puoi sviluppare un brand forte finché non hai piena consapevolezza dei punti di forza e di debolezza del tuo carattere e dei punti chiave che sai di poter risolvere alle persone.

    Quando ci sentiamo persi nel nostro “viaggio nel mondo del business”, è solitamente perché abbiamo perso il contatto con noi stessi.

    Quando siamo sicuro di noi stessi, la nostra bussola interiore ci porta dove è la nostra stella polare.

  5. Sviluppa la tua voce.
    È difficile avere una voce fuori dal coro quando dici le stesse cose che dicono gli altri.

    Di solito quando inizi hai una voce molto “accademica” Il problema è che risulta troppo spesso noioso complesso ed esageratamente formale.

    Invece, quando sei riuscito a prendere in mano gli argomenti di cui parli ti renderai conto che il semplice parlare di quell'argomento farà percepire, ad un orecchio esterno, uno stile e una personalità che traspare.

    Questo renderà ogni tua comunicazione unica e difficile da replicare.
     
  6. Sii vulnerabile.
    Questo è un argomento di cui praticamente non si parla mai.

    La vulnerabilità è come un muscolo che va allenato, non viene naturalmente per molti di noi, la verità però è che le persone vogliono vedere quella parte brutta e imbarazzante perché quella è la parte che più si relaziona ed entra in contatto con le persone che ti guardano.

    Chi ti vede fare un errore di qualsiasi tipo e poi ti vede ricorreggerti, poi ti rispetterà perché “tutti sbagliamo”.

    Questo non significa che devi sbagliare di proposito, ma semplicemente di fare le cose senza preoccuparti troppo di sbagliare.

  7. Chiedi ad altri di definire quello che fai.
    lo so, può suonare contro intuitivo ma ti posso garantire che funziona un sacco. Chiedi a delle persone che hanno familiarità con quello che fai di descrivere il tuo lavoro. Fintanto che la descrizione non corrisponderà esattamente a quello che desideri dovrai lavorare sulla percezione esterna rispetto al problema che risolvi.
     
  8. Crea Case History e trova testimonial.

    Una volta che avrai cominciato a lavorare otterrai anche dei risultati.


    Ti potrebbe capitare, se sei fortunato/a, che qualche cliente ti scriva ringraziandoti dei risultati che gli hai fatto ottenere. Nel caso non succeda puoi sempre chiederglielo direttamente. Non sono solo degli ottimi metodi per far capire a futuri clienti cosa possono ottenere, ma sono anche dei  promemoria che ti ricordano cosa sei in grado di fare e che problemi sai risolvere.


    Come fare se non hai casi di successo? Non c’è la via facile, però ti propongo questo: offri in maniera completamente gratuita il tuo servizio, in cambio di un feedback positivo. 


    Perché completamente gratuito? Perché così facendo, avrai un doppio effetto positivo:


    1) Lui/Lei non paga e si sente alleggerito/a 


    2) Gli hai dato valore.


    Tutto questo, si riverserà sul video o sull’articolo in una forma estremamente entusiasta e positiva.


    Il tutto, in cambio di uno sforzo iniziale, da parte tua.


    Questo è uno dei sistemi che utilizzo con chi inizia a fare business, per verificare quanto sei disposto ad arrivare a risultato.


  9. Smetti di etichettarti


    Conosci il termine elevator pitch?


    L'Elevator pitch è il discorso che un imprenditore farebbe, per presentare sé stesso o il suo prodotto, ad un investitore se si trovasse per caso con lui in ascensore.”


    In sostanza, se tu fossi ad un convegno e dovessi presentarti, cosa diresti? quando il tuo lavoro è notoriamente riconosciuto è molto facile farsi capire, ad  esempio:


    “Sono un architetto”,“Sono un insegnante”.


    Diversamente, invece, se il nostro lavoro è considerato “non convenzionale” come nel caso del coach.


    Un aspetto interessante è sapere che il coach è un lavoro che non viene totalmente compreso, per questo la parola stessa “coach” potrebbe creare delle difficoltà di comprensione.


    Perciò  è meglio dire: “aiuto le persone ad esprimere il proprio potenziale” piuttosto che “sono un performance coach”.


    Le parole che utilizzerai per fare la tua presentazione saranno l'inizio di una conversazione o l’inizio della fine della conversazione...


    Questo è un chiaro esempio del classico “Non è questione di quello che dici ma di come lo dici”


  10. Esegui un ottimo lavoro.


    Scontato e ovvio, eseguire un lavoro eccellente è da sempre una leva di marketing INSOSTITUIBILE.


    Uno dei motivi per cui penso che ci aggrappiamo all'idea di una nicchia è che pensiamo che ci aiuterà a fare un lavoro mediocre e ad evitare lo spauracchio del fallimento.


    Personalmente, preferirei essere un piccolo pesce in un grande stagno rispetto che viceversa, questo perché un giorno (te lo auguro tanto) potrai essere un grande pesce in un grande stagno.


    Per fare questo, però, hai bisogno di presentarti in modo coerente e padroneggiare il mestiere.


  11. Eroga il tuo servizio in modo concreto e tutti i giorni.


    Questo conta, a fine giornata.


    A volte, però, il servizio è incompleto o imperfetto.


    Uno dei segreti dei migliori imprenditori del settore è che hanno trovato un modo per ridurre e accorciare il ciclo di creazione e apprendimento, in questo modo, possono creare, di più, più velocemente, arrivando dritto alla situazione desiderata del cliente, senza girarci intorno.


    Questo, a volte, richiederà di lasciare andare e passare sopra alcune imperfezioni:


    il tuo successo è direttamente proporzionale alla tua capacità di controllare questo fattore, in modo più o meno “creativo”.



Non fare le cose più complicate di quello che sono nella realtà.

Nel tempo, la tua nicchia si rivelerà a te in modo automatico, per ora, preoccupati di queste cose e impara ad abbracciare lo sconosciuto, che, nella vita di un imprenditore, si presenta sotto molte forme.

Un abbraccio.

Se quello che ho scritto ti risuona, Prenota ora una Strategy Call

crea SOLIDE FONDAMENTA

PER IL TUO COACHING BUSINESS

>